14 Settembre 2023
lettura in 4 minuti

Quattro chiacchiere su IMAGINE BERGAMO 2023

di Bergamo per Giovani

Dario Aquaroli e Michele Tallarini di IMAGINE BERGAMO ci raccontano l'iniziativa che vuole trasformare in progetti le idee delle e dei giovani del territorio. Dal 14 al 17 settembre ti aspettiamo allo Spazio Polaresco per scoprire tutti i progetti del concorso, partecipare ai talk con ospiti speciali e ascoltare tanta buona musica live!

Come nasce Imagine Bergamo?

Dario: Imagine Bergamo nasce alla fine del 2021 come progetto per supportare le e i giovani del territorio nello sviluppo e realizzazione di progetti in campo sociale, artistico e culturale. L’obiettivo di fondo è favorire la partecipazione e il protagonismo giovanile a livello di comunità.

Come funziona?

Dario: Iniziamo con una fase di “mappatura”: ci mettiamo in contatto con associazioni giovanili, comitati, gruppi informali di ragazze e ragazzi e organizziamo con loro dei laboratori; durante i laboratori cerchiamo di capire insieme quali sono i bisogni e le istanze, legati al territorio ma non solo, che sentono come prioritari. Il passo successivo è aiutarli a sviluppare delle idee che, trasformate in progetti, possano contribuire a risolvere i problemi che hanno individuato.

E poi c’è il concorso: i gruppi che hanno partecipato ai laboratori, ma anche altri gruppi giovanili del territorio che vogliano dare forma alle loro idee, candidano il proprio progetto al bando di Imagine Bergamo.

Una giuria seleziona i 5 progetti vincitori, che ricevono un finanziamento di 2000 euro per essere realizzati.

 Quest’anno siamo alla seconda edizione. Ci raccontate le novità di Imagine Bergamo 2023?

Michele: un’importante novità è che quest’anno abbiamo portato i laboratori di progettazione soprattutto nelle scuole e negli oratori, per poter sentire e amplificare anche la voce delle e dei giovani che non necessariamente partecipano alla vita associativa delle loro comunità. Possiamo dire che l’impatto all’interno delle realtà coinvolte c’è stato: in due istituti in particolare, il Liceo Federici e il Liceo Secco Suardo, i laboratori sono stati realizzati anche durante le cogestioni.

Per quanto riguarda l’evento, quest’anno avremo anche la restituzione dei progetti sviluppati nella scorsa edizione.

Dario: altra novità è che da ottobre partirà un percorso di formazione per accompagnare tutti i gruppi, anche quelli che non hanno vinto il corso, nello sviluppo del loro progetto, dalla ricerca di finanziamenti alla realizzazione operativa. È un percorso che stiamo costruendo con le Politiche per giovani del Comune e con il Centro dei Servizi per il Volontariato, una collaborazione fondamentale per garantire ai gruppi giovanili la rete di supporto di cui hanno bisogno per concretizzare i loro progetti.

Quali sono le aree tematiche che interessano i progetti di Imagine Bergamo 2023 e perché proprio queste?

Michele: le aree tematiche sono PACE, AMBIENTE, DISUGUAGLIANZE, INTERCULTURA, DEMOCRAZIA. Riflettono il nostro presente e, soprattutto, sono le più sentite dalle ragazze e i ragazzi. Ciascuna delle aree, lo abbiamo visto nei laboratori, può essere declinata sia a livello locale che con un respiro più ampio. Le progettualità dell’area Ambiente, ad esempio, possono comprendere la piantumazione di alberi come l’organizzazione di un ciclo di conferenze che sensibilizzi sul riscaldamento globale.

Dario: in generale i temi più presidiati sono stati Ambiente, con proposte per affrontare la crisi climatica, e Disuguaglianze, in un’accezione soprattutto di tipo sociale, con progetti di contrasto alle discriminazioni e ripensamento di linguaggi.

Bergamo e la sua provincia immaginate dalle e dai giovani: qual è l’idea di città e territorio che emerge dalle progettualità?

Michele: Una città che sappia aggregare le realtà giovanili e associative attraverso spazi e luoghi che siano presìdi educativi e centri generativi di nuove idee. E una provincia che guarda ben oltre i propri confini, sia in termini di sinergie da creare nel territorio, che di respiro dei progetti: non sono solo azioni locali, ma buone pratiche replicabili all’interno di una visione comune.

IMAGINE BERGAMO: l'evento

Dal 14 al 17 settembre 2023 allo Spazio Polaresco potrai conoscere i progetti che hanno partecipato al concorso e scoprire i vincitori. Ti aspetta anche ricco programma di talk sui temi di Imagine Bergamo con ospiti speciali, tra cui Telmo Pievani, Silvia Moroni di Parla Sostenibile, Pippo Civati, Flavia Carlini...

Non mancherà la buona musica con gruppi bergamaschi e i finalisti di Nuovi Suoni Live 2023!

IMAGINE BERGAMO è un progetto di ACLI Bergamo APS, FIEB, Fondazione Diakonia Onlus, C.f.l. Achille Grandi soc. coop., Fondazione Comunità Bergamasca,Fondazione Azzanelli Cedrelli Celati e per la Salute dei Fanciulli, Comune di Bergamo.

Bergamo per Giovani

vedi tutti gli articoli del blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + undici =

POST CORRELATI

10 Giugno 2021
È arrivato Voci urbane!

Voci urbane è il blog di Bergamo per i Giovani, le Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, un luogo di approfondimento e racconti!

5 Aprile 2024
Mi trasformerò in meraviglia

Quando nasce la Caccia al libro? Due anni fa ho iniziato a lavorare per le politiche giovanili del Comune di […]

22 Marzo 2024
Qui si fa la moda (sostenibile)

C’è una piccola rivoluzione in corso nel mondo della moda, e la sta facendo la Gen Z: nell'ultimo anno il […]

8 Marzo 2024
8 marzo: i nostri consigli di lettura e podcast

L'8 marzo, Giornata internazionale per i diritti delle donne, per noi non è solo una data sul calendario: quando progettiamo iniziative e collaboriamo […]