10 Giugno 2023
lettura in 4 minuti

STURDY DANCE

di Bergamo per Giovani

Il nuovo trend in voga tra giovani. 

In questo periodo tra le ragazze e i ragazzi a scuola e sui social, non si parla d’altro che del fenomeno “Sturdy”, ovvero un tipo di ballo che sta guadagnando sempre più popolarità tra le giovani generazioni, tanto da incuriosire lo staff delle Politiche per giovani del Comune di Bergamo, e portarci a domandarci: “Di cosa stiamo parlando esattamente? Come si balla? Dove nasce?”.

Per toglierci ogni dubbio, abbiamo chiesto ragazze e ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado “De Amicis” di Bergamo di darci una mano:

Cosa significa la parola “Sturdy”?
“Significa essere il più forte”;
“Significa divertimento”;
“Significa letteralmente robusto”.

Come si balla? 
Mettendo una gamba dietro e una avanti e poi saltando”;
“Battendo le mani a ritmo di musica”;
“Facendo andare gambe e mani a ritmo di musica”.

Dove e da chi è nata? 
“New York, in America”;
“In Italia è arrivata grazie Rondo”;
“Dai video di TikTok”.

Cosa significa per voi ballare la “Sturdy”? 
“Fare le mosse sempre più difficili”; 
“Divertirsi ed essere competitivi”; 
“Stare in compagnia e imparare nuove coreo”.

In sostanza, lo “Sturdy” è un’evoluzione del “Woo Walk”, molto popolare a New York e in America. È un trend difficile perché, come descritto sopra, per poterlo riprodurre al meglio c’è bisogno di agilità e di molta concentrazione, infatti, il ballo essenzialmente consiste nel rimanere in equilibrio con un piede alzato e intanto muoversi saltando e rimbalzando sull'altro piede a ritmo di musica. 

Questo fenomeno oltre ad essersi diffuso tra giovani nelle scuole, grazie a TikTok, dove sviluppa il suo pubblico maggiore, è sicuramente un movimento underground, nato in città, che spontaneamente ha origine dalle aggregazioni della strada, perché è una dinamica che coinvolge tutte le tipologie di forme di artistiche street, nascendo spontaneamente e diventando poi culturale anche grazie alla diffusione nella cultura urbana. 

A tal proposito abbiamo intervistato gli operatori di “Giovani Onde”, educativa di strada del comune di Bergamo, per darci qualche informazione in più su questo trend. Grazie ai loro sguardi sempre attenti sulle novità che coinvolgono le e i giovani nella città, siamo riusciti a documentare quanto questa nuova tendenza si sia espansa nelle strade non solo di Bergamo ma di tutta Italia.

Infatti, gli operatori di “Giovani Onde”, ci raccontano di questo fenomeno caratterizzato da veri e propri raduni, promossi sulla piattaforma da famosi Tiktoker di tutta Italia, che grazie anche ai loro brand di abbigliamento hanno portato molti giovani ad avvicinarsi a questo trend.

Il movimento, in rapida espansione in tutta Italia, fa sì che le e i giovani si incontrino con coetanei di altre province raggruppandosi in grossi eventi “Sturdy”, in cui due o più gruppi distinti si sfidano a ritmo di musica dando inizio a vere e proprie “Battle”. Queste competizioni sembrano aver trovato una propria dimensione anche nella cultura pop.

In contrapposizione a preadolescenti, questo movimento non ha ancora trovato approvazione le e i più grandi che vivono la strada definendo lo “Sturdy” come un trend diffuso principalmente tra le generazioni Z e Alpha, le e i più attivi su TikTok, aggiungendo che in città non è la forma di passatempo più ricercata.

Tuttavia, quello che la strada ci trasmette sono forme d’arte ed espressione, infatti questo nuovo movimento diffuso nelle e nei più giovani richiede non solo prestanza fisica ma soprattutto inventiva, capacità relazionale che crea opportunità di aggregazione positiva. Questi sono fenomeni che emergono spontaneamente a cui dare respiro. 

A riguardo gli operatori di “Giovani Onde” ci portano ad una riflessione:

“Questo, come altre forme di espressione giovanile nate in strada, ha bisogno di spazio per potersi diffondere. Può creare disagi, essendo questa tendenza caratterizzata dalla spontaneità, non si può prevedere quante persone possa aggregare, ma se non siamo pronti a dare spazio a fenomeni simili a questo, non diamo ossigeno alle nuove forme d‘arte giovanili. Ci chiediamo quindi, come potergli dare spazio nella forma migliore.”

Questo fenomeno che nasce dalle e dai giovani stessi ma è ancora acerbo nella provincia di Bergamo, essendo un trend potrebbe tuttavia scomparire o diventare un vero e proprio fenomeno che prevarrà negli anni futuri. 

Ad oggi lo “Sturdy” è un movimento culturale molto forte in tutta Italia, perché prevede un ballo con coreografie d’impatto che incuriosiscono chiunque lo guardi, a cui non servono parole perché bastano i soli movimenti del corpo per dare spazio alla propria libertà di espressione.

Bergamo per Giovani

vedi tutti gli articoli del blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 8 =

POST CORRELATI

10 Giugno 2021
È arrivato Voci urbane!

Voci urbane è il blog di Bergamo per i Giovani, le Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, un luogo di approfondimento e racconti!

28 Maggio 2024
Le politiche per giovani si rinnovano

Dopo mesi di lavoro dietro le quinte, è arrivato il momento di raccontarvi a che punto siamo con il processo […]

5 Aprile 2024
Mi trasformerò in meraviglia

Quando nasce la Caccia al libro? Due anni fa ho iniziato a lavorare per le politiche giovanili del Comune di […]

22 Marzo 2024
Qui si fa la moda (sostenibile)

C’è una piccola rivoluzione in corso nel mondo della moda, e la sta facendo la Gen Z: nell'ultimo anno il […]